CARLA E' STATA ADOTTATA!!!

27-03-2017 - Oggi esattamente un anno fa Carletta entrava nelle nostre vite.
Un'avventura incredibile vissuta a 360 gradi, la paura di perderla, i giorni di angoscia e poi piano piano la sua ripresa.
Per tutto il tempo in cui è rimasta con noi lei è stata la regina incontrastata del rifugio.
Il suo sorriso contagioso, anche quando eravamo disperati per la fuga di Robertina, era sufficiente passarle accanto che lei ti stampava quel sorriso ed era impossibile non ricambiarla, col cuore.
La storia di Carla ha dell'incredibile, un treno le è passato sopra, è rimasta 12 ore immobile esanime sulle rotaie e poi ... e poi il resto è storia, che tutti insieme abbiamo vissuto giorno dopo giorno. L'abbiamo potuta curare grazie ai vostri aiuti, fondamentali per il nostro incessante lavoro.
Oggi Carla vive felice con la sua famiglia in Germania, una bellissima adozione, ma d'altronde davanti ad una monella così che col suo sorriso e la sua dolcezza riesce a corrompere chiunque, non poteva essere diversamente.

Clicca sulle foto per ingrandirle!

31.12.2016 - Non vi sarete mica dimenticati di me?!?!?!!?!?
Mi riconoscete o sono cresciuta troppo? Guardate i miei fratellini, sono simpatici sapete?
Io ragazzi sono felicissima, dicono che sorrido sempre e porto tanta allegria. Be, voi sapete cosa tutto ho passato e sorridere alla vita mi viene naturale :)
Voglio farvi i miei più grandi auguri per uno strepitoso nuovo anno, domani notte esprimete un solo desiderio, la cosa più importante per voi e vedrete ... a volte siamo solo noi a dover capire da che parte sta la felicità!

Clicca sulle foto per ingrandirle!

19.06.2016 - Buonasera a tuttiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!! Non mi dite che vi siete già dimenticati di me!!!
Allora, io qua dove vivo adesso mi trovo benissimo, sono strafelice. La mia famiglia mi tratta come una regina, mi coccolano e insieme facciamo un sacco di cose bellissime.
Ogni tanto incontro i miei amici che vivevano con me al rifugio insomma, cosa potrei chiedere di più?
Amici, io voglio ringraziarvi tutti, uno per uno, per tutto quello che avete fatto per me ... mi avete aiutato a rinascere e grazie a voi ho scoperto che la vita è veramente tanto bella!
Con tanto affetto, vostra
Carletta.

13.06.2016 - "Amici, io sono arrivata a casa!!!!!!!
E' tutto molto strano e un pochino sono frastornata. Tante novità, facce e ambienti nuovi, ma qui è bello e io per la prima volta ho dormito nel letto :)
La mia tata è così felice, mi riempie di coccole e baci .... mi sa che anche qui sarò una regina".
Manchi come l'aria, ma che bello vederti felice Carletta!!!

10.06.2016 - "Ed eccoci qua .... prima o poi sarebbe arrivato questo momento, lo sapevamo tutti, però cavoli, quanto sono brutti i saluti!!
Sono arrivata al rifugio il 25 marzo e dopo quasi due mesi e mezzo il mio cammino accanto ai miei Fratelli Minori ed alle mie tate, è terminato.
Mi hanno raccolto incosciente fra i binari del treno e per tutto questo tempo sono stata la regina incontrastata del rifugio.
Quanto mi hanno amato tutti quanti, ma loro non sanno quanto io voglio bene a loro e che non li dimenticherò mai, per nessuna ragione al mondo.
Così come voglio bene a tutti voi, che mi avete aiutata a rinascere".
Tra poco Carletta arriverai tra le braccia della tua nuova mamma, hai lasciato un vuoto al rifugio che è inimmaginabile. Dolce meravigliosa creatura, furba e birba come nessuno, chi ci farà sorridere ancora?
Quante cose ci hai insegnato, sei stata una brava bimba ma per noi è sempre così, vi insegnamo a volare finchè non siete pronti per spiccare il volo.
SEI E RIMARRAI SEMPRE PER NOI LA NOSTRA DOLCE MERAVIGLIOSA CARLETTA.
Meravigliosa bimba che ci ha insegnato l'amore. Non dimenticarti mai di tutti noi e delle persone che ti hanno aiutato a vivere.
Ciao amore grande, che la vita possa darti tutto ciò che c'è di più bello.

Clicca sulle foto per ingrandirle!

01.06.2016 - Oggi chiedevamo un po' in giro "Chi vuole fare foto per dare il bentornato a Robertina?" e lei già ci guardava ridendo, felice come nessuno, con quella faccia che solo Carla può avere e così è stata scelta come testimonial per la campagna "Bentornata Robertina!!!!!!!!!!!!!!!".
Ecco Carla davanti all'ingresso del rifugio in posa con il suo sorriso a 42 denti.
Robertina ancora non sa cosa l'aspetta quando arriverà. Se adesso ha l'espressione un pochino contrariata perchè è stata presa, aspettate di vedere come la sveglierà Carla, con il suo contagioso buonumore!!!!
Come Carla non c'è nessuno, credetemi

26.05.2016 - E poi ci sono loro, i bimbi ... il nostro futuro.
Carla è arrivata al rifugio il 25 marzo e questa meravigliosa bimba ha preso da subito a cuore la sua storia. Immaginate per una bimba come può dilatarsi un'attesa così lunga per poter incontrare personalmente il cane di cui si è follemente innamorata, guardarlo negli occhi, sorridere insieme a lui, affondare le mani nel suo morbido pelo.
La mamma, questa mattina ci ha scritto, chiedendo se fosse possibile farle incontrare Carla, e alla fine è venuto anche il fratellino.
Da una fotografia si possono capire tante cose, ma quello che ha vissuto oggi questa bimba e che ha portato via nel suo cuore, mai nessuno ve lo potrà raccontare con delle semplici parole.
Loro sono il nostro futuro, mamme e papà, insegnate ai vostri figli a non aver paura degli animali, a non scacciarli, ad averne rispetto.
Carla oggi ha coccolato e giocato con due cuccioli come lei, cosa può esserci di più bello?

18.05.2016 - Non esistono parole per descrivere questa anima meravigliosa. Forse in lei sono racchiuse tutte le bontà: è elegante, è dolce, è ubbidiente, è buona con tutti, è una creatura solare, una meravigliosa amica sincera.
Sa perfettamente farsi voler bene. Presto Carla vi racconterà una bellissima storia...

11.05.2016 - Amici!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Come state? Io bene benissimo, è un po' che non mi faccio vedere, ma voi nemmeno immaginate cosa succede ogni giorno qui al rifugio.
Quanti cani e quanti gatti arrivano, io qui dal piazzale osservo tutto ed ogni ingresso per me è una stretta al cuore.
Chissà quale sarà il destino di tutte le anime che varcano quel cancello..
Io sto benissimo si, ma questa sera qui non si capisce più niente, eh ci sono i fuochi di artificio!! Ma fare tutti questi giochi di luce senza sentirci come sotto i bombardamenti non sarebbe più bello per tutti?
Siete proprio strani voi uomini ......
Carletta vi manda un bacio grande, appena finita la guerra va a nanna perchè anche oggi ne ha combinata una dietro l'altra.
A presto amici!!!

28.04.2016 - La nostra Carletta è per noi un raggio di luce, ci trasmette tanta forza.
Lei ha vinto e vuole che anche noi vinciamo tutta l'angoscia che in questi giorni ci uccide.
Carla tutta per voi, che l'avete aiutata a rinascere con il vostro amore!

 

21.04.2016 - Sei una delle bimbe più belle che abbiamo incontrato, hai un qualcosa di carismatico, sei veramente speciale bimbetta.
Quante emozioni riesci a regalarci in un secondo, sei la luce venuta per portare gioia, sei speciale Carla. Ormai stai bene, ormai lo sappiamo già che presto anche tu volerai in alto.
Facci sorridere, facci sognare ancora Carletta del nostro cuore.

Clicca sulle foto per ingrandirle!

16.04.2016 - Carla ama tutti qui al rifugio, e tutti amano lei, sarebbe impossibile il contrario.
Marco è il suo tato, guai a chi glielo tocca, forse ricorda il giorno in cui lui l'ha raccolta da quei binari, chissà ... ma il loro è un rapporto speciale.
E poi prova a baciare tutti, è alla scoperta del mondo questa signorina e allora sai cosa ti diciamo Carla?
Vai piccolina, bacia tutti, sii te stessa sempre così felice di vivere, perchè tu lo sai no? La vita è proprio bella!!!!!
Buon fine settimana a tutti amici, con tanto amore :)

Clicca sulle foto per ingrandirle!

13.04.2016 - Al rifugio abbiamo Pinocchio, Carla non si chiama più con il suo nome ma adesso è per tutti noi Pinocchio.
Sapete cosa fa questa monellaccia? Quando nessuno la osserva lei si alza e passeggia insieme ai suoi amichetti, come la guardi, pluf, nuovamente nella sua cesta e con quegli occhi vispi ti guarda, sembra sorridere.
Eh si dolce Carla sei proprio un bel burattino. Carla è una gioia solo ad accarezzarla, lei è una teppa che non immaginate.
Grazie a chi l'ha aiutata, grazie dal profondo del cuore. Grazie mille volte grazie per il bene che ci donate.

Clicca sulle foto per ingrandirle!

11.04.2016 - Lei la chiamiamo la bella di casa, è fantastica, ma è un po' una vagabondella, dorme e vuole tante coccole.
Carla è veramente un cuore bianco, in tutte le sfumatura, sa essere dolce e grintosa, è unica, credetemi.
Procediamo, ogni giorno è una novità, un sorriso, una conquista, e noi andiamo avanti!!
Grazie a tutti per il vostro immenso amore per Carletta.

Clicca sulle foto per ingrandirle!

08.04.2016 - "Qui mi guardano e sorridono perchè dicono che mi sto finalmente svegliando dal torpore in cui ero piombata.
E allora mi metto anche in posa per fare le fotografie."
Carla sboccia ogni giorno come un piccolo fiore, il più prezioso. Sta diventando veramente un magnifico cuore bianco.
Non abbiamo alcuna fretta, lei può prendersi tutto il tempo che vuole per rialzarsi da sola sulle sue gambe e ricominciare a correre.
Noi le daremo la nostra mano finchè ne avrà bisogno e poi chissà.
Grazie a tutti amici per il vostro costante sostegno, Carla ringrazia tutti.

07.04.2016 - Carla sta iniziando ad alzarsi, è dolcissima questa bimba mangiona di pastasciutta.
Inizia anche a fidarsi di noi, si sta un po' lasciando andare e noi le lasciamo tutto il tempo di cui avrà bisogno per ricordarsi che è una cucciola e deve vivere la spensieratezza della sua età.
Andiamo avanti amici e vedrete cosa diventerà questa piccola.

06.04.2016 - La nostra Carla ha ricevuto ancora visite dal suo salvatore, il sig Carlo. 
La piccola sta reagendo benissimo alle terapie e possiamo dire che ora il suo percorso è tutto in discesa. Ha grinta questa cucciola e noi crediamo che avrà un futuro speciale. 
Nella sua immane sfortuna sarà sicuramente una cucciola molto fortunata. Ancora dobbiamo percorrere tanta strada ma ormai le "montagne russe" le abbiamo superate. 
Eccola la nostra mangiona di pastasciutta, tutta per voi che da quando è arrivata l'avete stretta in un forte abbraccio protettivo, grazie!!

Clicca sulle foto per ingrandirle!

04.04.2016 - Cosa ne pensate? Sta facendo dei progressi enormi.
Ma Carla, dolce Carla noi ci domandiamo tutti: chi sei? Non riesco a parole, con una semplice frase a spiegare.

Carla, chi sei, ce lo domandiamo in tanti ... 
Ce la faremo piccolina, tu intanto mangia la pasta che le tue tate ti portano e vedrai ce la farai. Un passetto al giorno.

 

03.04.2016 - Carla sta facendo dei piccoli progressi, ma deve essere sempre stimolata.
Ieri l'abbiamo messa in piedi, abbiamo cercato di farla giocare, di attirare il suo interesse, ma nulla da fare, dopo poco si è nuovamente sdraiata ma ... c'è un ma....
Avendo scoperto che la pupa è ghiotta di pastasciutta, la sua tata del cuore gliel'ha nuovamente portata e mentre lei annusava guardinga cosa fosse si è avvicinato Robertino, curioso come nessuno.
Non lo avesse mai fatto, è partito un ringhio che, dopo lo stupore iniziale, ci ha fatto scoppiare in una sonora risata.
Anche questo è un passo in avanti, sta tirando fuori il carattere, va benissimo così.
Alla prossima amici, con la speranza di darvi sempre notizie come queste, prossima settimana visita dal neurologo, tanti pensieri positivi!!!

Clicca sulle foto per ingrandirle!

01.04.2016 - La piccolina oggi ha mangiato con appetito, la prima volta.
E' sempre grave e non dobbiamo assolutamente esultare, ha dei momenti di totale assenza, in quei momenti ci sentiamo persi, poi riprende a darci speranze. Continuiamo così, forse qualcosa si sta sbloccando, forse piano piano sta uscendo dal codice rosso rosso.

Domani è un altro giorno e ci auguriamo che sia migliore.

 

31.03.2016 - La sua situazione non migliora, sempre uguale.
E' come se non volesse lottare, ce la mettiamo tutta, facciamo l'impossibile ma anche lei non vuole mangiare, solo flebo.

E' piu' reattiva agli stimoli esterni ma la sua testolina dondola, come un ciondolino appeso.
Abbiamo preso contatti con il neurologo per una visita approfondita ma è sempre grave. Abbiamo tante emergenze che ci fanno star male ma dobbiamo lottare e per ogni piccolo cenno di miglioramento gioire con voi. Che strada tortuosa è la nostra.
Grazie per il calore che dimostrate a Carla, continuate così, ha tanto bisogno.

30.03.2016 - Oggi è venuto al rifugio il signor Carlo, il macchinista del treno che ha salvato la dolce Carla.
E' stato molto commovente il loro incontro. Esistono tanti angeli nel mondo, alcuni hanno le ali, altri sono persone comuni che danno lustro a questa nostra società tanto malata.

Lei si è fatta coccolare, ha capito che lui era qui solo per lei.
Oggi è stata una giornata particolare, Carla reagisce pochissimo agli stimoli esterni, è sottofluido terapia ma c'era un bel sole primaverile, l'abbiamo portata in piazzale.
Guardate Robertino come stava li a raccontarle chissà cosa, due creature speciali.
A domani amici, buonanotte.

Clicca sulle foto per ingrandirle!

29.03.2016 - Le condizioni generali della piccola sono sempre gravissime, ha lievi miglioramenti e poi nuovamente il buio totale, un'altalenarsi di stati positivi e negativi. 
Insomma, la sua situazione è ancora in codice rosso rosso. E' forte questa piccolina ma non dimentichiamoci che è stata investita dal treno ed è rimasta un'intera notte buttata sui binari. 
Ci vuole un grande miracolo per lei. E' difficile trasmettere a parole ciò che si prova, molto difficile, ce ne scusiamo ma purtroppo gli eventi che in questo ultimo periodo stiamo vivendo non sono dei migliori. 
Tante emergenze , ci vogliono risorse economiche per curare gli animali, ci vuole tenacia ma alcune volte l'amore che mettiamo non basta. Ci auguriamo che la situazione si evolva al meglio.
Grazie a chi sosterrà la piccola Carla, un uccellino a cui hanno spezzato le ali.

28.03.2016 - "Amici, io sono ancora qua....
Mi stanno arrivando tanti messaggi di affetto e io, che nella vita non ho mai avuto niente, non so proprio come ringraziarvi".

Sembra quasi che le sue condizioni stiano migliorando, ma non vogliamo farci false illusioni e quindi prendiamo ogni attimo che riesce a regalarci come un dono prezioso.
Ieri sera avvicinandomi per una carezza mi ha timidamente leccato la mano, il mio cuore si è sciolto.
Le sue condizioni per il momento rimangono stabili ma non è fuori pericolo, domani i vet rilasceranno nuovo bollettino medico.
Noi andiamo avanti, pensavamo di averle viste tutte e invece ... Forza Carla che non sei sola, guarda quanti amici si sono stretti intorno a te.
Forza piccolina che la vita è bella e tu meriti di godere di ogni attimo che ti verrà regalato.
Vi aggiorneremo appea avremo novità.
Grazie a tutti.

27.03.2016 - La piccola ha trascorso la notte serenamente.
La prognosi rimane riservata, finchè la situazione non si stabilizzerà. Rimane sotto terapie e noi continuiamo a sperare che l'edema possa riassorbirsi.
Dobbiamo solo pazientare e rimanere in attesa degli eventi. Vi ringraziamo per la vostra vicinanza, siete meravigliosi.
Questa è la sua prima Pasqua, noi ci auguriamo con tutto il cuore che possa trascorrerne tante altre, con una famiglia che la amerà come merita. vogliamo crederci, insieme a tutti voi.
Pensatela, lei sa di non essere sola.
Vi aggiorniamo appena possibile.

26.03.2016 - Oggi è stato rilasciato un primo referto, di seguito riportiamo quanto descritto:
<<Il paziente è stato trovato sulle rotaie della ferrovia. Presenta alcune ferite lacere alla coda e alla reg. della testa. Presenta uno stato mentale leggermente alterato, depresso, giace sdraiato sul fianco e pare impossibilitato ad assumere la normale postura quadrupedale, la temperatura corporea è di 36.5° C
E' possibile che il paziente si trovasse in quelle condizioni da d
iverse ore.
Stabilizzate le condizioni cliniche e ristabilita la normale temperatura corporea si è proceduto a valutazione clinica neurologica, si evidenzia: opistotono, ipertono estensorio degli arti inferiori, flessione dei posteriori, midriasi iporensponsiva bilaterale, stato mentale leggermente depresso, risposta alla minaccia assente, in generale i riflessi cranici risultano diminuiti ma non assenti.
In base ai dati raccolti si emette una prima diagnosi di trauma cranico con coinvolgimento cerebellare e parzialmente del tronco mesencefalico da confermare con eventuale R.M.
Si instaura una terapia di supporto.
A distanza di circa 20 ore le condizioni presentano un leggero miglioramento, il paziente assume e riesce a mantenere un decubito sternale per diversi minuti. Persistono tutte le altre evidenze sopra descritte.
La prognosi si ritiene riservata.>>

Vi aggiorniamo appena possibile. 
Grazie a tutti per il vostro affetto per la piccola.


Clicca sulle foto per ingrandirle!

25.03.2016 - AGGIORNAMENTO - 
Carletto è in prognosi riservata, ha un grande ematoma celebrale. 
Appena soccorso era in stato di shock, completamente ipotermico. Sottoposto a tutte le analisi diagnostiche si è subito evidenziato un edema celebrale. 
La situazione è gravissima. 
I veterinari della clinica stanno facendo tutto il possibile. Domani vi aggiorneremo, ci vuole tanta forza e tanta positività.
Grazie a chi ci sostiene, Carletto deve vincere.

25.03.2016
- Non sta dormendo, è stato investito.
La telefonata è arrivata questa mattina presto. Il macchinista del treno delle 5.45 che compie la tratta Olbia/Golfo Aranci intravede in lontananza, disteso fra le rotaie, un corpicino bianco.
Più si avvicina e più si rende conto che si tratta di un cagnolino. Ha la prontezza di fermare il treno e di scendere per controllare le condizioni del piccolo, un cucciolo dell'apparente età di sei mesi.
Non potete immaginare quando il signor Carlo, che ha già capito la dinamica dei fatti, realizza che il piccolo respira ancora. 
Non crede ai suoi occhi, è chiaro che è stato investito dall'ultimo treno del giorno precedente, quello delle 17.45 e si trova li esattamente da 12 ore.
Immobile nella posizione che vedete, dopo un'intera notte all'addiaccio, chissà cosa avrà passato questa creatura.
Immediatamente dal rifugio si parte per andare a recuperarlo e portarlo in clinica.
Subito messo sotto fluido terapia con antibiotici e antidolorifici, e sottoposto a tutti gli esami diagnostici del caso. 
Si è resa necessaria l'amputazione di un pezzo di coda, in parte già tranciata dalle ruote del treno.
In questo momento le sue condizioni sono critiche, rimane in prognosi riservata.
E' impossibile anche per noi capire come possa essere sopravvissuto all'impatto di un treno che gli è letteralmente passato sopra, come possa aver superato la notte in quello stato e con la temperatura così bassa. Il nostro è stato l'estremo risveglio doloroso, non sappiamo quali saranno gli sviluppi del forte trauma.
Lo abbiamo chiamato Carletto, in onore del macchinista che ha avuto il cuore di non voltarsi dall'altra parte.
Appena avremo info più dettagliate dalla clinica vi aggiorneremo.

Clicca sulle foto per ingrandirle!